Sito Educanes    Blog Educanes
 
IndiceFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiStaffAccedi

Condividi | 
 

 ATTIVAZIONE MENTALE COME MEZZO UTILE NELLA TERAPIA COMPORTAMENTALE

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Ezequiel Dello Russo
Educatore Cinofilo
Educatore Cinofilo
avatar

Messaggi : 30
Data d'iscrizione : 20.11.09
Età : 41
Località : Roma

MessaggioTitolo: ATTIVAZIONE MENTALE COME MEZZO UTILE NELLA TERAPIA COMPORTAMENTALE   Ven 27 Nov - 10:07

ATTIVAZIONE MENTALE COME MEZZO UTILE NELLA TERAPIA COMPORTAMENTALE

J. DEHASSE
3 avenue du Cosmonaute, B-1150 Brussels, Belgium
www.joeldehasse.com
www.im33.be


INTRODUZIONE
Una veloce indagine sui livelli di attività nei cani che vivono in città e mostrano problemi comportamentali suggerisce che l’80% di essi non riceve una sufficiente attività rispetto a quella necessaria.
Si ipotizza che, fornendo una attività più strutturata, si possano ridurre tutti i tipi di problemi comportamentali.

METODI
Il Dott. Dehasse ha sviluppato la seguente “equazione dell’attività”:
Attività (in generale) = attività locomotoria + attività di vocalizzazione + attività di masticazione + attività mentale
L’attività locomotoria include passeggiate, corse, riporto, etc
L’attività di vocalizzazione include ogni comportamento come abbaiare, ululare, etc
Le attività di masticazione sono il mangiare ed il masticare giochi od ossa.
Le attività mentali sono tutte quelle in cui al cane è richiesto di “pensare e riflettere”, come i giochi di discriminazione, come ad esempio discriminare tra giochi, palline, odori, etc
Un cane può apprendere più di 200 termini relativi a movimenti o oggetti.
Si è potuto osservare che i giochi intelligenti sono 10 volte più stancanti rispetto all’attività locomotoria.
Il cane medio conosce solo una dozzina di termini: la sua intelligenza non è adeguatamente allenata.
Insegnare a un cane a giocare non è un problema, ma la vera sfida sta nell’insegnare al proprietario a giocare con il suo cane.
Non esistono referenze sul livello minimo di attività necessaria ad un cane da compagnia e questa può cambiare da cane a cane e da razza a razza. E’ probabile che un cane medio necessiti di circa 4 ore al giorno di attività, l’80% dei cani che vivono in città, presentati per problemi di comportamento, non ricevono questa quantità di attività giornaliera.
In terapia comportamentale, il dott. Dehasse ha inizialmente suggerito di aumentare le attività di masticazione e le attività mentali per i cani iperattivi, poi ha generalizzato questo sistema a tutti i cani che manifestano problemi di comportamento.

RISULTATI
I risultati sono stati più interessanti del previsto.
Tutti i cani presentati per problemi comportamentali e sottoposti ad attività mentali migliorarono oltre le aspettative.
Una valutazione personale ha suggerito che i miglioramenti sono stati decisamente maggiori rispetto a quelli ottenuti in tutti gli anni precedenti di lavoro in cui ho operato senza questo sistema.
Non solamente sono migliorati i comportamenti ed il benessere del cane, ma i giochi e le attività intelligenti migliorarono la relazione tra il cane ed il proprietario che partecipava a tali attività.

CONCLUSIONI
L’equazione dell’attività è stata di grande aiuto nell’aiutare i proprietari a comprendere le necessità dei cani e li ha aiutati a capire come supplementare le classiche passeggiate (al guinzaglio) con altre, più soddisfacenti attività.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.educanes.com
 
ATTIVAZIONE MENTALE COME MEZZO UTILE NELLA TERAPIA COMPORTAMENTALE
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» riparare buchi nella stoffa....aiuto!
» Come trovare la giusta tensione del filo inferiore nella bobina?
» Polpo con patate nella pentola a pressione
» Lavorare nella Moda..??
» CANTINE NELLA ROCCIA

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum Educanes :: Educatore Cinofilo di Roma :: Approccio cognitivo zooantropologico :: Tecniche :: Attivazione mentale-
Vai verso: